Stefano Malatesta

Nato a Roma nel 1940, Stefano Malatesta è stato cronista di nera, documentarista e inviato di guerra, seguendo tra l’altro il golpe di Pinochet in Cile per la rivista “Panorama”, le vicende in Nicaragua e la guerra Iran-Iraq per la Repubblica, di cui è attualmente collaboratore. Autore di numerosi libri di viaggi tra cui Il cammello battriano  (Neri Pozza, 2002), Il napoletano che domò gli afghani (Neri Pozza, 2002), Il grande mare di sabbia (Neri Pozza, 2006), Quel treno per Baghdad (Neri Pozza, 2013) e L’uomo dalla voce tonante (Neri Pozza, 2014) ha pubblicato anche Quando Roma era un paradiso (Skira, 2015). Si è aggiudicato i premi Comisso, Barzini, Chatwin e Kapuscinki.

Rassegna stampa > Autore >

Seguici su